GIUSTINA PORCELLI presenta "La prima donna"

MARTEDI'18 MAGGIO ore 18,00

GIUSTINA PORCELLI
presenta
"La prima donna" (Morellini editore)

interviene Porpora Marcasciano

Martedì pomeriggio un romanzo per indagare su un aspetto della realtà che tendiamo a dimenticare quando non è la cronaca ad occuparsene: le vicende, tortuorse e dolorose, delle persone che scelgono di cambiare sesso.

Quali sono i segreti e quante le sofferenze con i quali è necessario convivere per trasformare un corpo nella propria dimora? Cosa accade ad amici, ai parenti e a tutti coloro che gravitano intorno a una prima donna determinata a sfidare Dio e a riscriverne i comandamenti? Ispirato a una storia vera, "La prima donna" parla di forza e terrore, di amore e di odio, di gelosia e di abbandono.
A metà strada tra il dramma e la commedia, "la prima donna" è un romanzo che mette fard, mascara, tacchi alti, doppio petto, cravatta e camici bianchi alla realtà.

Durante l'operazione che la consacrerà definitivamente come la donna che, dentro di sè, sa di essere, Gabry fantastica con la stessa intensità di quand'era Gabriele, un bambino troppo timoroso per capacitarsi della propria diversità e per accettare lo spirito libero e anticonformista di Enrico, il suo migliore amico.
A differenza di quando era piccolo e aveva bisogno che Wonder Woman lo difendesse, nel corso di un giorno e una notte di quasi totale incoscienza, la protagonista impara a perdonare ed apprezzare i limiti umani, riuscendo a cambiare il finale dell'incubo che la perseguita da sempre, e non per prendersene gioco: per sopravvivere.

Ambientato in più paesi del sud Italia, a partire dagli anni Ottanta fino ad oggi, il romanzo racconta una verità spesso taciuta o distorta, una verità fatta di esperienze reali con le quali in pochi hanno voglia di confrontarsi. Ispirato a una storia vera, "La prima donna" è un racconto di forza e terrore, di amore e odio, di gelosia e abbandono.

GIUSTINA PORCELLI
è illustratrice, soggettista e sceneggiatrice di fumetti: lavora per l'editoria italiana e francese da molti anni. Morellini Editore ha pubblicato "101 motivi per non smettere di guardare Beautiful" e "Come imparare a dire No e vivere meglio". Ha inoltre curato "Beautiful - la storia completa" uscito presso Giunti nel 2009. Questo è il suo primo romanzo.












Altre foto dell'incontro a questo link (clicca)




2 comments:

giustina said...

ancora e ancora: grazie!

http://ilblogdellaprimadonna.blogspot.com/2010/05/la-prima-donna-bologna.html

Trottalemme said...

beautiful...come te.....
ciao